Test della lezione

ESERCIZIO 1: Attività d'ascolto

Chi ha detto cosa? Riordina le affermazioni dei personaggi e dopo ascolta il dialogo per controllare le soluzioni.

Signora Rotescu  
    Signora Francini  
      • Sia la documentazione sulla ferita che i parametri vitali si sono sviluppati in modo molto positivo.
      • C’è qualcosa ogni giorno, camminate insieme nel parco dalle ore 14.
      • Le leggo le varie proposte.
      • I giochi classici nel pomeriggio, che si svolgono tutti i giorni o una visita settimanale a un museo dei dintorni.
      • Se le piace essere coccolata e rilassarsi, è possibile andare sia dal parrucchiere che dal pedicure.
      • Mi piacerebbe venire a prenderla prima e accompagnarla.
      • Un primo passo adesso sarebbe andare a mangiare nella sala da pranzo e non è più nella sua stanza
      • Le attività di base le farà da sola.
      • Prima avevo un cane, andavo volentieri a fare le passeggiate con lui.
      • Sarebbe possibile avere maggiori informazioni?
      • Questa è davvero una bell’offerta.
      • Immagino che mi piacerebbe il corso di artigianato perché mi piace lavorare a maglia, cucire e dipingere.
      • Sì, mi sento molto meglio e anche con le stampelle mi trovo bene.
      • Sarei felice di rifare alcune cose da sola.
      • Una volta al giorno passava un’infermiera a controllare i valori del mio diabete.

      ESERCIZIO 1: Attività d'ascolto

      Ascolta il dialogo e segna se le affermazioni seguenti sono vere o false.

      VeroFalsoDomanda
      La signora Kournikova incontra la famiglia Morelli nell’ufficio della mediatrice
      Il signor Morelli vuole continuare a ricevere un’assistenza sanitaria
      Il signor Morelli qualche volta dimentica di prendere le sue medicine
      La signora Kournikova ha un diploma di infermiera
      In Bielorussia la signora Kournikova non riesce a trovare lavoro
      La signora Kournikova fuma
      Il signor Morelli è perfettamente mobile e non ha bisogno di nessun bastone per sostenersi
      La pressione sanguigna del signor Morelli qualche volta è un po’ alta
      Per la signora Kournikova anche l’igiene appartiene alla buona cura
      Vicinanza e lontananza sono oggettive non dipendono dal paziente

      ESERCIZIO 2: Comprensione scritta

      A causa del disagio dopo l'intervento chirurgico la signora Francini ha preso del  paracetamolo. Leggete il foglietto illustrativo e organizzate i seguenti titoli ai paragrafi:
      POSOLOGIA- INTERAZIONI - EFFETTI INDESIDERATI - GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI – AVVERTENZE – INDICAZIONI


      Paracetamolo è molto efficace nel trattamento del dolore (da lieve a moderato) e della febbre. Pertanto, esso è, ad esempio, utilizzato in:
      • raffreddori
      • rinite, sinusite
      • Mal di testa
      • Emicrania
      • dolori mestruali
      • mal di denti.
      A differenza, per esempio l'acido acetilsalicilico (ASA) il paracetamolo è adatto anche per abbassare la febbre o per alleviare il dolore dei neonati e bambini. Per le infiammazioni l'effetto del paracetamolo è tuttavia meno pronunciato, rispetto all’aspirina.
      Quale è lo scopo di questo farmaco?
      • ridurre la febbre
      • alleviare il dolore


      Ipersensibilita' verso i componenti del prodotto. I prodotti a base di paracetamolo sono controindicati nei pazienti affetti da grave anemia emolitica. Grave insufficienza epatobiliare.


      Compresse.
      Bambini dai 6 ai 12 anni: 1/2 compressa 3-4 volte al giorno.
      Adulti: 1 compressa 3-4 volte al giorno.
      Supposte.
      Bambini da 6 a 12anni: 1 supposta 2-3 volte al giorno.


      Nei rari casi di reazione allergiche, la somministrazione deve essere sospesa e deve essere istituito un idoneo trattamento. Usare cautela nei soggetti con carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi. Dosi elevate o prolungate del prodotto possono provocare una epatopatia ad altorischio e alterazioni a carico del rene e del sangue anche gravi. Somministrare con cautela nei soggetti con insufficienza renale o epatica.Durante il trattamento con paracetamolo prima di assumere qualsiasi altro farmaco controllare che non contenga lo stesso principio attivo,poiche' se il paracetamolo e' assunto in dosi elevate si possono verificare gravi reazioni avverse. Invitate il paziente a contattare il medico prima di associare qualsiasi altro farmaco. Dopo breve periodo di trattamento senza risultati apprezzabili, consultare il medico. Non somministrare per oltre 10 giorni consecutivi senza consultare il medico


      Nel corso di terapia con anticoagulanti orali si consiglia di ridurne le dosi. Usare con estrema cautela e sotto stretto controllo durante il trattamento con farmaci che possono determinare l'induzione delle monossigenasi epatiche o in caso di esposizione a sostanze che possono avere tale effetto (per esempio rifampicina, cimetidina, antiepiletticiquali glutetimmide, fenobarbital, carabamazepina). La somministrazione di paracetamolo puo' interferire con la determinazione della uricemia (mediante il metodo dell'acido fosfotungstico) e con quelle della glicemia (mediante il metodo della glucosio-ossidasi- perossidasi).


      Con l'uso di paracetamolo sono state segnalate reazioni cutanee di vario tipo e gravita' inclusi casi di eritema multiforme, sindrome di Stevens-Johnson e necrolisi epidermica. Sono state segnalate reazioni di ipersensibilita' quali ad esempio angioedema, edema della laringe, shock anafilattico. Inoltre sono stati segnalati i seguenti effetti indesiderati: trombocitopenia, leucopenia, anemia, agranulocitosi, alterazione della funzionalita' epatica ed epatiti, alterazioni a carico del rene (insufficienza renale acuta, nefrite interstiziale, ematuria, anuria) reazioni gastrointestinali e vertigini.


      Nonostante studi clinici in pazienti gravide o in allattamento non abbiano evidenziato particolari controindicazioni all'uso del paracetamolo ne' provocato effetti indesiderati a carico della madre o del bambino,si consiglia di somministrare il prodotto solo in casi di effettiva necessita' e sotto il diretto controllo del medico.

      ESERCIZIO 3: Grammatica

      Inserisci i verbi tra parentesi nella forma corretta

      1) La signora Kournikova di trovare lavoro come assistente domiciliare. (infinito: augurarsi)
      2) La signora Kournikova dice: Io per assistere suo padre al meglio. (infinito: adoperarsi)
      3) Il figlio del signor Morelli per suo padre. (infinito: preoccuparsi)
      4) Il figlio del Singor Morelli dice: „Papà devi almeno un’ora al giorno !“ (infinito: riposarsi)
      5) Il Signor Morelli dice a suo figlio e a sua nuora: Perchè voi non di me? (infinito: prendersi cura)
      6) La signora Antonelli che l’intervista sia andata bene. (infinito: rallegrarsi)
      7) La signora Kournikova dice: Sicuramente alla nuova vita velocemente. (infinito: abituarsi)

      ESERCIZIO 4: Grammatica

      Completa le frasi con la preposizione corretta:

      1 - Di solito pomeriggio dormo un'oretta.
      2 - Non esco mai sera.
      3 - A Palermo estate fa molto caldo.
      4 - Sonia viene Milano.
      5 - Compio gli anni Dicembre.
      6 - Quest'estate andiamo tutti Barcellona.
      7 - I miei amici vengono Madrid.
      8 - Spesso Domenica andiamo a pranzo fuori.
      9 - Luca e Marta vanno Giappone per un mese.
      Project number: 543336-LLP-1-2013-1-DE-KA2-KA2MP - This project has been funded with support from the European Commission. This publication [communication] reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.